La Rivista
Il Laboratorio
Eventi
Contatti
 

LA STANZA AZZURRA









 

Direttore: Dott.ssa Mariangela Cirigliano 


    "Non vale la pena avere la libertà 

   se questo non implica avere la libertà di sbagliare".

                                   Gandhi

 
20130520_cdairola
 

ceramica

teatro_ipm











La struttura

Il Palazzo Ducale che ospita l’odierno Istituto Penale per Minorenni di Airola, ha origini settecentesche.
Il Duca Ferdinando Caracciolo, ne fece la propria dimora dopo aver deciso di abbandonare il Castello situato in cima alla collina dove sorgeva l’antica Airola. 
L’edificio ospita un teatro e vari giardini ed è decorato con eccellenti pitture a tela della scuola di Luca Giordano. Dopo essere stato devastato nel 1797, fu acquistato ala fine dell’800 da Giuseppe Montella che lo restaurò a sue spese riportandolo all’antico splendore. Nel 1930, fu adibito, per lascito testamentario dello stesso Montella, a riformatorio giudiziario femminile, per poi divenire, nel dopoguerra, casa di rieducazione femminile ospitando ragazze “in stato di difficoltà” provenienti da tutte le parti d’Italia.
Nel 1978, con la legge 616/77 la competenza amministrativa del Tribunale per Minorenni riguardo ai disadattati, passò agli Enti locali, ed il riformatorio fu trasformato in Prigione Scuola Maschile. Esso ospitava ragazzi in custodia cautelare provenienti dalla zona di Benevento, di Avellino, e del Molise, nonché condannati da tutta la Campania. Dal 1988, con la legge 448/88, la struttura è divenuta IPM con annessa sezione di semilibertà e semidetenzione; la provenienza dell’utenza è rimasta invariata aggiungendosi a volte, casi difficili da tutta Italia.
Attualmente, l’I.P.M. è deputato ad ospitare n° 36 minori, ma a pieno regime potrebbe ospitarne 56. Infatti, l’Istituto è organizzato in quattro gruppi con una capienza per ciascun gruppo di quattordici unità, con ampi locali, servizi igienici in ogni stanza e vaste sale per la socialità.
Altrettanto spaziose sono le stanze adibite a formazione professionale, scuola ed attività di animazione. Esistono due ampi cortili per attività all’aperto, una palestra che di sera è aperta anche ad iscritti ed iscritte esterni alla Polisportiva Montella, ed il succitato Teatro.


PROGETTO D'ISTITUTO
La Rivista | Il Laboratorio | Eventi | Contatti
Site Map